Il lavoro in rete e con la rete

Elemento centrale del progetto di accoglienza è il rapporto con il territorio inteso nella sua accezione più ampia e cioè come rete di attori che agevolino il percorso di reinserimento sociale degli utenti. Il rapporto con il territorio, così come inteso, sarà declinato attraverso:

Valorizzazione delle persone e delle loro potenzialità, spezzando il circolo vizioso della dipendenza materiale, ma soprattutto psicologica, che si instaura spesso con soggetti in iniziale situazione di svantaggio;

Creazione di sinergie tra i diversi attori sociali coinvolti, uniti nel comune intento di raggiungere l’obiettivo finale dell’accrescimento del benessere individuale e della comunità;

Gradualità degli interventi, in una logica di piccoli passi, adeguati per i

soggetti, all’interno di uno schema di azioni articolate, che permette di non perdere mai di vista l’obiettivo finale;

Sviluppo dei processi di comunicazione, poiché senza lo scambio reciproco, non può sussistere solidarietà sociale, non possono esserci vere relazioni e di conseguenza nessuna reale rete; in particolar modo si vuole intervenire:

  • all’interno delle reti primarie naturali facilitando le dinamiche di sostegno e solidarietà;
  • all’interno delle reti secondarie ossia servizi che si occupano di persone e associazioni e organizzazioni territoriali;
  • tra le reti primari e secondarie per sviluppare la cultura del mutuo e dell’auto aiuto.
2017-12-19T15:40:24+00:00