1886 – 1928

  • 1886, 10 gennaio Giuseppe Girelli nasce a Dossobuono da Gaetano e Caliari Maria che si erano sposati il 18 novembre 1868 nella parrocchia di Santa Lucia Extra. E’ il settimo figlio di una famiglia “cristianissima”. I fratelli sono: Elisa (1869), Luigi (1871), Cirillo (1873), Romano (1875), Lucia Albina (1877), Eugenio (senza data). Romano è quello più vicino a Giuseppe. Capo Stazione a Villafranca, si dedica ormai pensionato all’Opera di Mezzane di sotto assistendo i giovani detenuti che vengono in licenza.

  • 1886, 17 gennaio Viene battezzato nella Chiesa di Dossobuono dal parroco don Giacomo Pavola. Padrino è Righetti Tomaso, madrina Girelli Elisa.

  • 1891-1896 Frequenta le Scuola Elementari a Dossobuono dove vive con la famiglia.

  • 1896-1910 Entra in Seminario frequentando l’intero percorso formativo.

  • 1910, 7 agosto viene ordinato sacerdote dal Cardinale Bartolomeo Bacilieri.

  • 1910-1918 E’ Cooperatore a Villa d’Adige. Il Parroco è Mons. Pietro Berardo.

  • 1910, 15 agosto Celebra la sua prima messa nella Chiesa della Salute a Madonna di Dossobuono per lasciare spazio, nella parrocchiale di Dossobuono, come atto di disponibilità, ad un altro confratello (ordinato sacerdote insieme a lui).

  • 1918-1951 E’ Rettore a Rosegaferro (1918-1928) frazione di Villafranca. Entra in parrocchia accompagnato dal Vicario di Villafranca in un pomeriggio di primavera mentre le campane suonano a festa. La Chiesa è gremita pronta ad accoglierlo. La comunità è eretta in Parrocchia il 6 maggio 1928. Fa il suo ingresso quale primo Parroco il 18 novembre 1928 (1). Vi rimane fino al 1951, all’età di 65 anni.

  • 1919-1920 Quando si infiamma la lotta tra fascisti e socialisti, e un po’ in tutto il veronese si susseguono scioperi e disordini, durante una manifestazione, si pone di fronte alla Chiesa. I manifestanti vogliono coinvolgerlo e portano con loro i gagliardetti. Don Giuseppe perentorio afferma:”Questa è la casa del Signore e qui si predica solo il Vangelo e tanto basta”.

  • 1928, 26 novembre Sul retro di un santino raffigurante il Sacro Cuore si legge di pugno di don Girelli:”Il primo e nuovo parroco di Rosegaferro don Giuseppe Girelli ricordando il cappello offerto da Cordioli Attilio in occasione della immissione in possesso fatta il 18 novembre 1928 sente il dovere di ricambiare offrendo una SS.ma Messa secondo l’intenzione dello stesso. Rosegaferro 26 novembre 1928″.

2017-11-02T15:02:57+00:00